mercoledì 12 luglio 2017

Fiume d’Italia
(per quelli che contano, 32)*

Gli emotivi li riconosci subito, fanno cose idiote, come quando scrivi a degli sconosciuti e vuoi mostrarti per come sei realmente, come se il foglio fosse la tua confessione.
Ecco una storia mai raccontata, la storia di come conobbi Dora di Rhêmes nella sua doppia veste di nobildonna e dama di compagnia, e di come fosse incredibilmente bella: media taglia, mento all’insù, il viso scarno, la pelle liscia come seta, i capelli raccolti, gli occhi di brace che brillavano nel buio, e quella bocca, colma di gemiti dolci e appassionati come quando le dee sorseggiano l’ambrosia; non era come tutte le altre, e lo sapeva.
Agognavo solo di avere un posticino nel suo cuore, ma dentro di me stimavo di non avere alcuna possibilità: non che fossi brutto, o sporco (tuttalpiù un po’ trasandato come il matto nei tarocchi), ma mi mancava quel portamento, quell’incedere sicuro, il ceto sociale adatto, non avevo neanche dei magri risparmi, e non c’era verso che trovassi metodo di avvicinarla senza che il mio cuore smettesse di battere, come se fossi stato investito da un treno, o fatto a pezzi da una mietitrebbia.
E il suo sguardo, era come una secchiata d’acqua a calmare i miei bollenti spiriti
Ero timido? Comincio a crederci.
Un eterno celare i propri sentimenti senza ammetterli neanche nella notte più nera, prima che gli occhi si velino di lacrime.
Alcuni invece direbbero savio, ché nessuno sa se sia più corretto prendersi sul serio, osare e perdersi, oppure rinchiudersi in una tana romita, uno scolo nascosto, mentre la vita passa oltre, eppure placida e serena.
Se le cose stiano in un modo o in un altro, io davvero non saprei dire.


* se siete qui per caso e non ci avete capito nulla, non avete di che preoccuparvi. questa è una cosa che faccio ogni tanto con i lettori affezionati di questo blog (tre), e quindi niente.
se poi avete capito di cosa si tratta e non avete niente di meglio da fare, volevo dirvi che questa volta è davvero fattibile, anche se non siete malati di mente come quelli che di solito fanno queste cose.
se invece trovate errori non dovete dirlo a me, contattate direttamente il mio avvocato (attualmente è un cormorano con sede legale a rothéneuf, per contattarlo potete scrivere al camping-cars des ilots).
come premio potete scegliere fra una birra al bar sotto casa (mia), una figurina di hubert pircher con la maglia dell’ascoli o un tso.
la soluzione completa starà nei commenti, fra qualche giorno

12 commenti:

Anonimo ha detto...

Lettore affezionato presente.

Volevo dirlo, ecco.

Cuori

e.l.e.n.a. ha detto...

dal manzanarre al reno ...
ops ...
dall'abruzzo al piemonte ce li ho 32.
(anche se, chissà perché, secondo me ce ne potrebbero pure esser di più)

(e due son doppi!)

merito ufficialmente un tso. per le birre, quando vuoi. tanto già sei a debito almeno di una!)

(una dei tre)

e.l.e.n.a. ha detto...

doverosa correzione: il piemonte è il mio ultimo nella ricerca, ma il giusto itinerario è dall'abruzzo alla campania.

eddiemac ha detto...

ciao lettori affezionati <3

Anonimo ha detto...

E per i lettori non affezionati non c'è nulla?

lara

eddiemac ha detto...

ciao lara, dammi tempo :)

eddiemac ha detto...

SPOILER

ecco i miei 32

1. Liri li riconosci
2. Scrivia scrivi a
3. Oglio foglio
4. Maira mai raccontata
5. Dora di Rhêmes Dora di Rhêmes
6. Piave doppia veste
7. Tagliamento taglia mento all’insù
8. Arno scarno
9. Liscia liscia
10. Adige colma di gemiti
11. Lambro l’ambrosia
12. Agogna agognavo
13. Ticino posticino
14. Timavo stimavo
15. Orco sporco
16. Taro tarocchi
17. Po un po’
18. Agri magri
19. Simeto trovassi metodo
20. Reno treno
21. Trebbia mietitrebbia
22. Secchia secchiata
23. Mincio comincio
24. Noce un eterno celare
25. Nera nera
26. Velino velino
27. Savio savio
28. Sesia se sia
29. Serio serio
30. Tanaro tana romita
31. Olona scolo nascosto
32. Sele se le

Ginger Dalloway ha detto...

Qui si ride e si scherza, ma intanto passa inosservata la notizia che hai cambiato avvocato.

eddiemac ha detto...

mi chiedeva meno birre, cosa dovevo fare?

LaconicaMente ha detto...

Lettrice affezionata che mai commenta ma ti legge dai tempi di Splinder? (Mi pare si chiamava così la piattaforma blog che non esiste più)

Ginger Dalloway ha detto...

un avvocato che va a birre! è da cose come questa che si capisce quando uno è un professionista serio.
e quanto fa con un litro, questo?

e.l.e.n.a. ha detto...

Ellosapevo!
Dal momento che io ho "mancato" Liscia e Noce ma ho trovato Orta (...ma mi mancava quel portamento...) e Enza (...senza che il mio cuore...) direi che sono (almeno) 34!